STAFF

CLIO PUCCI                  Presidente

CHELO ZOPPI            Direzione Artistica

MICHELA MELANI      Amministrazione

ASIA PUCCI                Organizzazione

ELENA GIANNOTTI    Progetti

SASHA CHIMENTI      Filmmaker/ Fotografo

DOCENTI / Teachers

CHELO ZOPPI              

ASIA PUCCI               

ELEONORA BOLOGNESI

CINZIA TOSI

ALESSANDRO PUCCI

ELENA GIANNOTTI

SARA SGUOTTI

NICOLA CISTERNINO

MAX BARACHINI

CHELO

 

ZOPPI

 IT     Chelo Zoppi coreografa e insegnante. Nata a Livorno si forma nella danza classica per poi incontrare Marina S. Van Hoeke (Direttrice artistica del Conservatoire de Danse di Bruxelles, già docente al Mudra di Bejart”).

L’incontro con il coreografo Virgilio Sieni a metà degli anni ’80 segna l’inizio del suo percorso artistico verso la ricerca e la sperimentazione. L’indagine del corpo e l’utilizzo di strumenti propri dell’improvvisazione caratterizzeranno sia la pratica performativa sia la metodologia dell’insegnamento. Inizia un percorso di conoscenza delle tecniche contemporanee Cunningham, Graham, Hawkins, Contact-improvisation, Release, Improvvisazione, che la porterà a dedicarsi assiduamente all’insegnamento della danza ai giovani costruendo un contesto di trasmissione sulla coreografia. E’ direttrice artistica e docente dell’associazione culturale Atelierdellearti di Livorno centro permanente di ricerca coreografica e di formazione per la danza contemporanea. Nel 1996 fonda la CompagniadanzaNoal, di cui coreografa tutte le produzioni fino ad oggi.

Collabora con artisti italiani ed europei creando e danzando numerose coreografie e performance in Italia, e all’estero, come artista indipendente.

Dal 2007 ad oggi collabora con la Compagnia Virgilio Sieni e l’Accademia sull’Arte del Gesto per la realizzazione di progetti articolati di formazione e creazione allo scopo di costruire nei vari territori un contesto sui linguaggi della danza in relazione alla comunità e la città.

2016 viene invitata alla Biennale Danza di Venezia diretta da Virgilio Sieni, all’interno del progetto Vita Nova con il brano Four.(prodotto da Biennale Danza di Venezia , Fondazione Teatro Goldoni di Livorno e Atelier delle arti Livorno).

Con lo stesso brano viene ospitata al Festival la Democrazia del Corpo / Cango-centro di produzione sui linguaggi del corpi e della danza , Firenze.

 EN       Chelo Zoppi choreographer and teacher. Born in Livorno, she trained in classical dance and then met Marina S. Van Hoeke (artistic director of the Conservatoire de Danse in Brussels, former professor at the Mudra di Bejart ”). The meeting with the choreographer Virgilio Sieni in the mid-1980s marks the beginning of his artistic journey towards research and experimentation. The investigation of the body and the use of tools specific to improvisation will characterize both the performative practice and the teaching methodology. Begins a journey of knowledge of contemporary techniques Cunningham, Graham, Hawkins, Contact-improvisation, Release, Improvisation, which will lead her to devote herself assiduously to teaching dance to young people by building a transmission context on the choreography. She is artistic director and teacher of the cultural association Atelierdellearti of Livorno permanent center of choreographic research and training for contemporary dance. In 1996 he founded the CompagniadanzaNoal, of which he choreographed all the productions to date. He collaborates with Italian and European artists creating and dancing numerous choreographies and performances in Italy, and abroad, as an independent artist. From 2007 to today he collaborates with the Compagnia Virgilio Sieni and the Academy of Art of Gesture for the realization of articulated projects of formation and creation in order to build in the various territories a context on the languages ​​of dance in relation to the community and the city. 2016 is invited to the Venice Dance Biennale directed by Virgilio Sieni, within the Vita Nova project with the song Four. (Produced by Biennale Danza di Venezia, Teatro Goldoni Foundation of Livorno and Atelier of arts Livorno). With the same song the Democracy of the Body / Cango-center of production on the languages ​​of bodies and dance is hosted at the Festival, Florence.

  IT      Asia Pucci inizia lo studio della danza all'età di quattro anni presso la scuola di danza "Atelier delle arti" diretta da Chelo Zoppi situata nella città di Livorno.

Studia tecnica classica,metodo Vaganova, con Marina Van Hoecke. Si avvicina successivamente a tecniche modern e post- modern come Cunninghum e Graham. Inizia poi ad approfondire il lavoro su contemporaneo sperimentando le seguenti tecniche: "partnering contact", "floorwork ", "improvisation".

Dal 2010 si inserisce come danzatrice nella "Compagnia Noal danza" diretta da Chelo Zoppi; della quale ancora oggi fa parte. Nel 2013 partecipa come danzatrice ad un progetto organizzato dall'Accademia sull'arte del gesto di Firenze diretta da Virgilio Sieni. Lo spettacolo dal titolo Iniziazioni/Invisibile è coreografa to da Sieni con musica dal vivo eseguita dall'Ensemble strumentale dell'Istituto musicale Pietro Mascagni di Livorno. Nel 2014 inizia ad insegnare danza contemporanea in una scuola di Cascina e nella scuola Livornese in cui si è formata che dal 2013 è anche sede di studi per progetti di creazioni del maestro Virgilio Sieni. 2015 anno in cui inizia il percorso di assistente alla coreografia per Sieni, il suo lavoro consiste nel seguire e curare progetti di quest'ultimo, progetto rivolto ad amatori, danzatori e giovani danzatori, dislocati in varie città d'Italia tra cui Livorno,Pistoia, Firenze, Brescia.  Nel 2016 partecipa come danzatrice al laboratorio di Sieni rivolto allo studio dei piani orizzontali del corpo, del flusso delle risonanze ed a tecniche d'improvvisazione. Viene selezionata come danzatrice per il progetto "Volcano" sostenuto dalla regione Emilia Romagna, organizzato dal Teatro Dimora è seguito dalla danzatrice e coreografa Simona Bertozzi e dallo studioso Enrico Pitozzi; con i quali avrà il piacere di lavorare dopo essersi avvicinata al lavoro di Cindy Van Acker.

Infine partecipa in qualità di assistente alla coreografia di Chelo Zoppi alla Biennale Danza di Venezia 2016 con uno spettacolo intitolato "Four" eseguito da quattro giovani danzatrici. Nel mese di dicembre segue tre percorsi laboratoriali seguiti da una performance con tre coreografi: Salva Sanchis, Daniele Ninnarello e Virgilio Sieni.

Asia Pucci began studying dance at the age of four at the "Atelier delle arti" dance school directed by Chelo Zoppi located in the city of Livorno. He studied classical technique, Vaganova method, with Marina Van Hoecke. He later approached modern and post-modern techniques such as Cunninghum and Graham. Then he began to deepen his work on contemporary experimenting the following techniques: "partnering contact", "floorwork", "improvisation". Since 2010 she is a dancer in the "Compagnia Noal danza" directed by Chelo Zoppi; which is still part of today. In 2013 she participated as a dancer in a project organized by the Academy on the Art of Gesture in Florence directed by Virgilio Sieni. The show entitled Initiations / Invisible is choreographed by Sieni with live music performed by the Instrumental Ensemble of the Pietro Mascagni Music Institute in Livorno. In 2014 he began teaching contemporary dance in a school in the Cascina and in the Livornese school where he was trained, which from 2013 is also a place of study for projects of creations of the master Virgilio Sieni. 2015, the year in which he began his career as an assistant to the choreography for Sieni, his job consists in following and curating projects of the latter, a project aimed at amateurs, dancers and young dancers, located in various cities in Italy including Livorno, Pistoia , Florence, Brescia. In 2016 she participated as a dancer in the Sieni laboratory aimed at studying the horizontal planes of the body, the flow of resonances and improvisation techniques. She is selected as a dancer for the "Volcano" project supported by the Emilia Romagna region, organized by the Teatro Dimora and followed by the dancer and choreographer Simona Bertozzi and the scholar Enrico Pitozzi; with whom he will have the pleasure of working after having approached the work of Cindy Van Acker. Finally he participates as an assistant to the choreography of Chelo Zoppi at the Venice Dance Biennale 2016 with a show entitled "Four" performed by four young dancers. In December, he follows three laboratory paths followed by a performance with three choreographers: Salva Sanchis, Daniele Ninnarello and Virgilio Sieni

ASIA 

PUCCI

ELEONORA

 

BOLOGNESI

   IT     Eleonora Bolognesi, nata  a Livorno il 13/12/1974 , inizia i suoi studi di danza classica  e danza jazz presso la scuola Vital di Chelo Zoppi.

Dal 1992 frequenta il corso di Tecnica Accademica  tenuto dalla Maitrè du Ballet Marina Sophie Van Hoecke, già insegnante del Mudra di Maurice Béjart e direttrice artistica del Conservatoire de danse di Bruxelles.

Nello stesso periodo partecipa a laboratori con i danzatori della compagnia L' Ensemble di Micha Van Hoecke, quali Chaterine Paintigny, Miki Matsuse, Jean Christian Chalon, Gianni Balzaro e lo stesso Micha Van Hoecke.

Nel 1999 ottiene una borsa di studio offerta dal progetto Toscanadanza per un laboratorio coreografico con Dominique Mercy e Malou Airado, danzatori del “Tanztheater Wuppertal di Pina Baush” a Bologna.

Dal 1998 inizia ad approfondire lo studio della Modern Dance e della danza contemporanea con numerosi seminari e laboratori sia in iItalia che all'estero soprattutto con Virgilio Sieni , Vincent Cacialano , docente della “SNDO” di Amsterdam e Alessandro Certini e Charlotte Zerbey della compagnia “Company Blu”.

Nel 2000 viene ammessa al Corso di Formazione Professionale “Linguaggi Contemporanei della Danza” promosso dalla Regione Toscana e nel 2001 al Corso di Perfezionamento “Job:dance” promosso dalla Provincia di Livorno sia per il percorso di danzatrice che di coreografa.

Dal 2004 al 2006 collabora con il danzatore/coreografo Massimiliano Barachini.

Dal 1993 al 2006 e dal 2013 ad oggi insegna tecnica classica e contemporanea presso l'Atelier delle Arti di Chelo Zoppi a Livorno.

Eleonora Bolognesi, born in Livorno on 12/13/1974, began her studies of classical dance and jazz dance at the Vital school of Chelo Zoppi. Since 1992 she has been attending the course of Academic Technique held by the Maitrè du Ballet Marina Sophie Van Hoecke, former teacher of Mudra by Maurice Béjart and artistic director of the Conservatoire de danse in Brussels. In the same period he participated in workshops with the dancers of the company L 'Ensemble by Micha Van Hoecke, such as Chaterine Paintigny, Miki Matsuse, Jean Christian Chalon, Gianni Balzaro and the same Micha Van Hoecke. In 1999 he obtained a scholarship offered by the Toscanadanza project for a choreographic laboratory with Dominique Mercy and Malou Airado, dancers of the "Tanztheater Wuppertal di Pina Baush" in Bologna. From 1998 he began to deepen the study of Modern Dance and contemporary dance with numerous seminars and workshops both in Italy and abroad especially with Virgilio Sieni, Vincent Cacialano, professor of the "SNDO" in Amsterdam and Alessandro Certini and Charlotte Zerbey of the company " Company Blu ”. In 2000 she was admitted to the Professional Training Course "Contemporary Languages ​​of Dance" promoted by the Tuscany Region and in 2001 to the Specialization Course "Job: dance" promoted by the Province of Livorno both for the path of dancer and choreographer. From 2004 to 2006 he collaborated with the dancer / choreographer Massimiliano Barachini. From 1993 to 2006 and from 2013 to today he teaches classical and contemporary technique at the Atelier delle Arti in Chelo Zoppi in Livorno.

   IT      Elena Giannotti è una danzatrice indipendente.

Ha lavorato con L’Ensemble di M. Van Hoecke, Virgilio Sieni, Yoshiko Chuma, Nicole Peisl /The Forsythe Company, Daghdha Dance, Company Blu e Fearghus O’Conchuir.

E’ stata la principale interprete e collaboratrice per Rosemary Butcher per più di 10 anni. danzando in spazi come Tate Modern, Queen Elisabeth Hall, Sadler’s Wells a Londra, La Villette Parigi, Place des Arts Montreal, TanzQuartier Vienna tra gli altri.

Negli ultimi 10 anni si e’ concentrata sulla ricerca sperimentale sul corpo e su strumenti per l’improvvisazione sia nell’insegnamento che nella pratica performativa.

Come improvvisatrice Elena ha danzato con artisti come Julyen Hamilton, Vera Mantero, Jennifer Monson, Ray Chung, Judith Sanchez Ruiz, DD Dorvillier, Max Barachini tra altri.

Ha iniziato a lavorare su proprie creazioni nel 2008. Fino ad oggi il suo lavoro è stato presentato in Irlanda, UK, Messico, Italia, New York, Slovacchia, Germania e Rep. Ceca.

Elena ha insegnato danza in vari centri europei tra cui Laban Londra, Tanz Quartier Vienna, Dance House Dublino, Freie University (MA course) Berlino, University of Limerick (MA-BA Courses) Irlanda, University of the Arts (MA in solo-dance) Berlino, Centre National de la Danse Angers, Le Pacifique Grenoble, Centro per la Scena Contemporanea-Bassano e in Giappone, Messico (UDLA University) e Australia (Critical Path-Sidney, Strut Dance-Perth, Dance House-Melbourne). 

Si interessa di Qi Gong studiando con vari maestri e di Social Dreaming, studiando con il fondatore Prof. W. Gordon Lawrence. E’ diplomata in Medicina Tradizionale Cinese e Tuina. 

Elena Giannotti is an independent dancer. He has worked with the Ensemble by M. Van Hoecke, Virgilio Sieni, Yoshiko Chuma, Nicole Peisl / The Forsythe Company, Daghdha Dance, Company Blu and Fearghus O’Conchuir. She has been Rosemary Butcher's main interpreter and collaborator for more than 10 years. dancing in spaces like Tate Modern, Queen Elisabeth Hall, Sadler's Wells in London, La Villette Paris, Place des Arts Montreal, TanzQuartier Vienna among others. In the last 10 years she has focused on experimental research on the body and on tools for improvisation both in teaching and in performative practice. As an improviser, Elena has danced with artists such as Julyen Hamilton, Vera Mantero, Jennifer Monson, Ray Chung, Judith Sanchez Ruiz, DD Dorvillier, Max Barachini among others. He started working on his own creations in 2008. Until now his work has been presented in Ireland, UK, Mexico, Italy, New York, Slovakia, Germany and Czech Rep. Elena has taught dance in various European centers including Laban London, Tanz Quartier Vienna, Dance House Dublin, Freie University (MA course) Berlin, University of Limerick (MA-BA Courses) Ireland, University of the Arts (MA in solo-dance ) Berlin, Center National de la Danse Angers, Le Pacifique Grenoble, Center for the Contemporary Scene-Bassano and Japan, Mexico (UDLA University) and Australia (Critical Path-Sidney, Strut Dance-Perth, Dance House-Melbourne). He is interested in Qi Gong studying with various masters and Social Dreaming, studying with the founder Prof. W. Gordon Lawrence. She graduated in Traditional Chinese Medicine and Tuina.

ELENA

 

GIANNOTTI

CINZIA

 

TOSI

ALESSANDRO

 

PUCCI

   IT    Massimiliano Barachini nasce a pisa, Italia, nel 1963, si laurea nel 1995 cum laude all’ universita di pisa semiotica teatrale e video. Studia tecniche formali (balletto, cunningham), e tecniche esperienziali (release, contact improvisation, body mind centering, authentic movement) in Italia, Parigi, Londra e New York. Studia yoga e tai chi. In italia ha lavorato come danzatore con le compagnie Virgilio Sieni, Company Blu, Aldes Roberto castello e Stefanie Nelson. A londra ha lavorato con Arc Dance Company, Mark Bruce, Cathy Seago, Emma Diamond, in irlanda con Adrienne Brown. Nel 2003 si diploma con un master in coreografia al laban di londra con tesi sulla ricerca di un metodo di coreografia organica, con riferimento alla filosofia di gilles deleuze e felix guattari.Il suo interesse sta nel ricercare meccanismi improvvisativi nella performance, in modo da ricreare I ritmi degli accadimenti reali dell’esperienza umana. A londra ha insegnato al London Studio Centre, The Place e al Laban, mentre in Italia all’ Opus Ballet, oltre a workshops e lezioni aperte sia per non danzatori che per professionisti. E’ Operatore Craniosacrale Biodinamico.

Massimiliano Barachini was born in Pisa, Italy, in 1963, he graduated in 1995 cum laude at the university of pisa semiotics, theater and video. He studied formal techniques (ballet, cunningham), and experiential techniques (release, contact improvisation, body mind centering, authentic movement) in Italy, Paris, London and New York. Study yoga and tai chi. In Italy he worked as a dancer with the companies Virgilio Sieni, Company Blu, Aldes Roberto castello and Stefanie Nelson. In London he worked with Arc Dance Company, Mark Bruce, Cathy Seago, Emma Diamond, in Ireland with Adrienne Brown. In 2003 he graduated with a master's degree in choreography at the London Laban with a thesis on the research of an organic choreography method, with reference to the philosophy of gilles deleuze and felix guattari. His interest lies in seeking improvisation mechanisms in the performance, in order to recreate The rhythms of the real events of human experience. In London he taught at the London Studio Center, The Place and Laban, while in Italy at the Opus Ballet, as well as workshops and lessons open to both non-dancers and professionals. He is Biodynamic Craniosacral Operator.

   IT    Alessandro Pucci nasce a Livorno il 9/6/1966, inizia gli studi di danza nel 1991 presso L’Atelier delle Arti di Livorno, frequentando i corsi di Danza contemporanea tenutii da Chelo Zoppi e le lezioni di Danza Classica con la Maitre des Ballets Marina Van Hoecke.

Nel 1993 entra a far parte della Compagnia L’Ensemble di Micha Van Hoecke prendendo parte alle più importanti creazioni del coreografo belga tra le quali “Adieu a l’Italie”,”Odissea Blu”,”Voyage”,”Derniere Danse?” e tante altre avendo l’onore danzare nei più importanti teatri d’Italia oltre alle tourneè in Belgio ,Spagna,Francia,Stati Uniti,e Cina. Continua la collaborazione con L’Ensemble fino al 2012 circa. Nel 2014 prende parte alla fondazione della White Cloud Opera di Roma e alla creazione “Timeless” coreografia Marika Vannuzzi danzando a Roma e Berlino.

Nel 2016 viene invitato dal grande coreografo Lindsay Kemp a partecipare allo spettacolo “ Kemp Dances” e all’opera “IL Flauto Magico” con la regia dello stesso.

Dal 2006 diventa trainer di Gyrotonic e Gyrokinesis e costituisce insieme a Lavinia Castellone l’associazione Gyrotonic Livorno dove tutt’ora si occupa di diffondere tali discipline create da Juliu Horvath. Dal 2013 è formatore Pre Trainer di Gyrokinesis. Numerosi i corsi specialistici di applicazione terapeutica del Gyrotonic ai quali prende parte tra i quali il cingolo pelvico,cingolo scapolare,scoliosi, principi osteopatici e applicazioni di perfezione nell’allenamento per danzatori, atleti alto livello e arti marziali.

MAX

 

BARACHINI

Si diploma presso la scuola di formazione Opus Ballet di Firenze, in tecnica contemporanea, urbana e classica. Nel 2011 inizia il lavoro da professionista prima presso la compagnia Petrillo Danza, poi Virgilio Sieni, collaborando con diverse realtà come il collettivo Ritmi Sotterranei, il Collettivo Cani, la compagnia Mda danza, la compagnia MuxArte, il progetto Kinkaleri, Piergiorgio Milano, compagnia Abbondanza/Bertoni, Cristina Rizzo, Anton Lachky, Company blu. Assistente coreografo per il film “Il Flauto Magico”.
Ha partecipato alle edizioni della Biennale Danza di Venezia nei laboratori di Arkadi Zaides,Anton lachky e David Zambrano e come scritturato per le performances organizzate dalla Biennale all’interno dei suoi spazi. Vincitore da solista di diversi premi, come DanzaFirenze, Danza in Fiera, Spoleto Danza, fonda il progetto SA.NI. con la danzatrice Sara Sguotti ed insieme a nove tra i migliori danzatori del panorama italiano lo “Stabile di Li”. Quest’anno finalista di DNA appunti coreografi, premio nazionale per nuovi coreografi.

SARA 

SGUOTTI

Inizia il suo percorso artistico frequentando l’Accademia di Belle arti di Frosinone contemporaneamente prendendo parte ad un progetto collettivo con la compagnia RitmiSotterranei. Dal 2012 comincia a collaborare con la Compagnia Virgilio Sieni come danzatrice nei lavori Sonate Bach, Esercizi di Primavera, Dolce Vita, La Mer, La Sagra della Primavera e nei vari progetti dell’Accademia del Gesto. Nel 2015 comincia la collaborazione con la compagnia Anton Lachky nel lavoro Side Effects. Nel 2016 inizia il suo percorso di assistente al movimento per gli spettacoli di circo contemporaneo del direttore Roberto Magro, contemporaneamente lo stesso anno prende parte al remake del film Suspiria Diretto da Luca Guadagnino firmando le coreografie in collaborazione con Damien Jalet. Nel 2017 collabora con Cristina Rizzo per la produzione VN\Serenade e con Roberto Magro per la creazione di Silenzio, spettacolo di circo contemporaneo . Nel 2018 prende parte alla creazione Joye de Vivre di Simona Bertozzi e nel 2019 comincia la collaborazione con Company Blu. II suo percorso personale inizia nel 2016 con S. con il quale vince il premio Corto in Danza e un premio di residenza e produzione presso Cie Twain. S.Solo è vincitore del bando DNA appunti coreografici 2017.

Nel 2016 dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con Tuttuno sono tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017 e selezionati per la Vetrina AnticorpiXL 2107, vincitori del bando Cura 2017.  S.Rituale, duetto con suo fratello Gianluca, debutta a Romaeuropa 2018.

NICOLA

 

CISTERNINO